logo
Il Portale turistico del Comune di Gorizia

 

link versione italianalink versione slovenalink versione friulanalink versione ingleseicona webcam
link alla homelink a contattilink alla mail
link alla storialink ad eventilink alle newslink ai percorsi a temalink alla ricettivitą link a prodotti tipicilink a links
Home > Storia di Gorizia

Storia di Gorizia

« Gorizia è la più bella porta aperta sull'Italia »
Max Klinger, pittore tedesco 1857-1920

Nell'area dove attualmente si trova la città di Gorizia sorgevano, fin dal I secolo a.C., due centri abitati romani di modesta entità, Castrum Silicanum e Pons Aesontii. Dal primo trasse origine il villaggio di Salcano, oggi in territorio sloveno , mentre il secondo era situato sulla via Gemina, nel punto dove attraversava il fiume Isonzo. La città, che oggi conta circa 36mila abitanti, sorge in una conca a piedi delle Prealpi Giulie, aperta ad ovest dove si congiunge con la pianura friulana: le fanno cornice le aspre alture del Carso a Est e i dolci declivi del Collio a Ovest. Centrale rispetto al contesto geopolitico mitteleuropeo, a Gorizia hanno convissuto per secoli pacificamente la cultura italiana, quella germanica e quella slava, con l'innesto prezioso di una comunità ebraica vivace e dinamica, purtroppo scomparsa quasi interamente per mano nazista.

 

Anche se la zona fu abitata fin dalla preistoria e fu sede di insediamenti romani, Gorizia viene citata ufficialmente per la prima volta il 28 aprile del 1001, in un documento in cui l'Imperatore Ottone III dona il castello di Salcano (Siliganum) e la "villa che nella lingua degli Slavi viene chiamata Gorica" per metà al Patriarca di Aquileia, e per l'altra metà al conte del Friuli Guariento, della casata degli Eppenstein.

continua -->

 

Sulla cospicua e strategica eredità di Leonardo si apre un contenzioso di portata europea tra Venezia e gli Asburgo. L'Imperatore Massimiliano, in base ad antichi trattati, si impossessa immediatamente di Gorizia e dei suoi territori.

continua -->


Nel Novecento il travaglio spirituale che precede e segue il primo conflitto mondiale, al termine del quale la città, esaudisce l'ormai secolare aspirazione a diventare italiana a tutti gli effetti, assume connotati particolari soprattutto nel campo dell'arte figurativa.

continua -->

 
L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
banner sistemazioni

 


Realizzazione del Sito: Servizio attività economiche e sviluppo turistico.
e-mail: turismo@comune.gorizia.it