logo
Il Portale turistico del Comune di Gorizia

 

link versione italianalink versione slovenalink versione friulanalink versione ingleseicona webcam
link alla homelink a contattilink alla mail
link alla storialink ad eventilink alle newslink ai percorsi a temalink alla ricettivitŕ link a prodotti tipicilink a links
Home > Percorsi a tema > Palazzo Attems Petzesntein

Percorsi a tema

Edifici Storici

Palazzo Attems Petzesntein

 
 
 

Costruito su progetto del goriziano Nicolò Pacassi (primo architetto alla corte di Maria Teresa) nel 1745, dal 1900 è sede dei Musei Provinciali.
Dalla riapertura, dopo i lunghi lavori di restauro, il palazzo ospita mostre temporanee di grande rilievo.
Tra le opere d’arte che caratterizzano l’edificio, ne ricorderemo alcune che ornano il piano nobile, come la grande tela che domina il soffitto del salone d’onore. Si tratta di un’opera di Antonio Paroli, intitolata "Gli dei dell’Olimpo" (1745). Si segnalano poi quattro soffitti a stucco, lavori di grande finezza attribuiti a Giovanni Battista Mazzoleni su disegno di Nicolò Pacassi e databili al 1744-45.
Durante i lavori di restauro del palazzo sono inaspettatamente emersi affreschi databili all’ultimo quarto del Settecento e all’Ottocento. Quelli della sala delle Metamorfosi, attribuiti al cividalese Francesco Chiarottini e raffiguranti capricci architettonici, sono stati completamente restaurati e sono ora accessibili al pubblico.
Il Palazzo è sede della prestigiosa Pinacoteca della quale vanno certamente segnalate le opere di alcuni grandi maestri del Settecento veneto (Marco Ricci, Giambettino Cignaroli, Francesco Pavona) e un’ampia serie di ritratti dell’Ottocento tra i quali primeggiano le opere di Giuseppe Tominz (1790–1866), ritrattista ufficiale della borghesia goriziana e triestina, attualmente visibili a Borgo Castello.
Notevolissima è anche la collezione di opere del Novecento – una delle più interessanti della regione – in cui sono rappresentati i massimi esponenti dell’arte giuliana della prima metà del secolo: artisti di fama internazionale quali Italico Brass, Vittorio Bolaffio, Arturo Nathan, Carlo Sbisà, Giannino Marchig, Gino de Finetti, Luigi Spazzapan, Tullio Crali.Tra le opere delle diverse correnti espressive del secondo Novecento, particolarmente importante è il nucleo di dipinti e grafiche di Anton Zoran Music.

Per ulteriori informazioni: www.musei.regione.fvg.it
 

 

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
banner sistemazioni

 


Realizzazione del Sito: Servizio attività economiche e sviluppo turistico.
e-mail: turismo@comune.gorizia.it