logo
Il Portale turistico del Comune di Gorizia

 

link versione italianalink versione slovenalink versione friulanalink versione ingleseicona webcam
link alla homelink a contattilink alla mail
link alla storialink ad eventilink alle newslink ai percorsi a temalink alla ricettivitŕ link a prodotti tipicilink a links
Home > Percorsi a tema > La Castellada

Percorsi a tema

Andar per vigne

La Castellada

Azienda La Castellada
Oslavia, 1
34170 -GORIZIA
Tel.: 0481-33670
Fax : 0481-531153
Orari e prezzi:
La degustazione libera è possibile su appuntamento.

Nel 1956 il padre di Giorgio e Nicolò, Giuseppe, di professione oste, acquista il primo appezzamento di terreno dai Fiegl, famiglia possidente in quel di Oslavia, entrata in crisi per le note vicende belliche che hanno interessato quest'area nella prima metà del Novecento. L'ambizione di Giuseppe era quella di produrre il vino da vendersi nella propria osteria, e così l'anno seguente viene realizzato il primo vigneto.
Nelle annate seguenti continuarono altre acquisizioni di terreni sino ad arrivare al 1970, anno in cui entra in possesso dell'attuale sede aziendale, sita in località Oslavia e di quattro ettari di terreno in località Castellada. Nel 1978 cede la conduzione aziendale ai figli Giorgio e Nicolò, visto che lavorando nei vigneti e in cantina si erano appassionati di vitivinicultura e nessuno dei due era intenzionato a seguire le orme dei padre.

Gli ettari vitati nel 1980 erano già cinque e le produzioni sui vigneti giovani erano generose. Nel 1985 ci fu la svolta: inerbimento dei vigneti per ridurre la vigoria, concimazioni organiche e trattamenti fitosanitari con prodotti di minimo impatto. Il tutto per ridurre le rese e per produrre uva migliore. Il fine ultimo era innanzitutto la naturalezza del vino. Lo stesso, per quanto riguarda la vinificazione; non più chiarifiche dei mosti ma fermentazioni in assenza di anidride solforosa, l'utilizzo della barrique e decantazioni piuttosto che filtrazioni. Anche il nome aziendale, da azienda agricola Bensa Giorgio e Nicolò diventa '”La Castellada".

Oggi, le uve raccolte manualmente in parte vengono pressate e in parte macerate. I mosti ottenuti, fermentano in barrique senza anidride solforosa e i vini restano sui lieviti di fermentazione per circa 11 - 12 mesi.

I vini, travasati in vasche subiscono un ulteriore affinamento di circa sei mesi affinché si depositino eventuali sedimenti. Imbottigliati senza filtrazione, vengono posti in commercio a due anni dalla vendemmia.

Oggi, il vino più rappresentativo dell'azienda è l'Uvaggio “Bianco della Castellada" commercializzato per la prima volta nel 1992. La cuvèe è composta da Pinot Grigio 40 - 50%, Sauvignon 20 - 30%, Chardonnay 20 - 30% e una piccola parte di Tocai Friulano.

Altro vino importantissimo è la Ribolla Gialla, proveniente da un vitigno autoctono, coltivato quasi esclusivamente nelle colline nord orientali dei Friuli, in particolare nella parte di Collio confinante con la vicina Slovenia.

A seconda delle annate si producono alcune migliaia di bottiglie dì Chardonnay e di Sauvignon in purezza.

 

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
banner sistemazioni

 


Realizzazione del Sito: Servizio attività economiche e sviluppo turistico.
e-mail: turismo@comune.gorizia.it