logo
Il Portale turistico del Comune di Gorizia

 

link versione italianalink versione slovenalink versione friulanalink versione ingleseicona webcam
link alla homelink a contattilink alla mail
link alla storialink ad eventilink alle newslink ai percorsi a temalink alla ricettivitÓálink a prodotti tipicilink a links
Home > Eventi a Gorizia > Il terrore del popolo: storia dell'Ozna, la polizia politica di Tito.

Eventi a Gorizia

Mostre ed Eventi Culturali

Il terrore del popolo: storia dell'Ozna, la polizia politica di Tito.

15/01/2013

Presentazione del libro
IL TERRORE DEL POPOLO: STORIA DELL’OZNA,
LA POLIZIA POLITICA DI TITO
di William Klinger (Edizioni Italo Svevo, 2012)

Con l’autore conversa Lorenzo Salimbeni.

Interviene il presidente della Lega nazionale Trieste,
Paolo Sardos Albertini.

È dedicato alla prima storia pubblicata sull’Ozna, la polizia politica di Tito, l’incontro in programma martedì 15 gennaio 2013 alle 18 alla LEG – Libreria Editrice Goriziana (corso Verdi 67, Gorizia): verrà presentato il libro Il terrore del popolo: storia dell’Ozna, la polizia politica di Tito (Edizioni Italo Svevo, 2012) dello storico William Klinger. Con l’autore converserà Lorenzo Salimbeni, analista di geopolitica e cultore di storia contemporanea; interverrà il presidente della Lega Nazionale Trieste, Paolo Sardos Albertini.
Poiché il fondo archivistico dell'Ozna centrale di Belgrado non è ancora consultabile da parte degli storici, Il terrore del popolo si basa principalmente sulla copiosa documentazione prodotta dagli organi centrali del Partito comunista jugoslavo (KPJ) durante la guerra  partigiana tra 1941 e 1945. Essa comunque consente di tracciare l'evoluzione dell'apparato di sicurezza formatosi nel corso della guerra di liberazione. L’Ozna fu fondata il 13 maggio 1944 in ottemperanza a una serie di direttive che, da una parte, consolidavano il potere di Tito e, dall’altra, lo limitavano alla sola Jugoslavia. Tito mise a capo della sezione intelligence dell’Ozna il dalmata Maks Ba─çe, il quale aveva gestito la capitolazione delle forze italiane in Dalmazia. Essendo stato l'organizzatore dell'arrivo di Tito a Lissa, Ba─çe ebbe stretti rapporti con le forze inglesi, che evidentemente costituirono “l’avversario principale” dell’Ozna. Significativamente, Trieste fu l'ultima sezione VOS a essere inglobata nell’Ozna: l’area di competenza della centrale VOS di Trieste si estendeva fino a Milano e usava codici e cifrari “stranieri”, presumibilmente sovietici. Vito Kraigher, capo della sezione di intelligence VOS di Trieste, cadde nelle mani della Gestapo pochi giorni prima dell’ingresso dei partigiani a Lubiana nell’aprile del 1945. L’Ozna fu creata col compito di eliminare qualsiasi fonte di opposizione che avrebbe potuto minacciare Tito e il suo gruppo dirigente a guerra conclusa. Il terrore permise in pochi mesi la totale distruzione di qualsiasi forma organizzata di opposizione al regime di Tito e nel marzo 1946 l'Ozna fu ufficialmente dissolta.
William Klinger, nato a Fiume nel 1972, ha studiato a  Klagenfurt e Trieste; ha compiuto studi di specializzazione alla Central European University di Budapest e conseguito il dottorato all’European University Institute di Firenze con una tesi intitolata “Negotiating the Nation: Fiume, from Autonomism to State Making 1848-1924”. Il suo libro Germania e Fiume (2011) si basa sulla documentazione d'archivio reperita a Londra nel contesto della ricerca dottorale. Nel 2009 ha pubblicato un primo lavoro sull'Ozna, apparso sulla rivista Fiume e dal quale è derivato il libro Il terrore del popolo.

Informazioni:
LEG – Libreria Editrice Goriziana,
Corso Giuseppe Verdi, 67 – Gorizia
tel: 0481 539210
e-mail: eventi@leg.it, www.leg.it

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
banner sistemazioni

 


Realizzazione del Sito: Servizio attività economiche e sviluppo turistico.
e-mail: turismo@comune.gorizia.it