logo
Il Portale turistico del Comune di Gorizia

 

link versione italianalink versione slovenalink versione friulanalink versione ingleseicona webcam
link alla homelink a contattilink alla mail
link alla storialink ad eventilink alle newslink ai percorsi a temalink alla ricettivitą link a prodotti tipicilink a links
Home > Notizie > PER GUSTI DI FRONTIERA quarantuno treni speciali e centinaia di corse dei bus navetta

Notizie

 

PER GUSTI DI FRONTIERA quarantuno treni speciali e centinaia di corse dei bus navetta

14/09/2016
Messo a punto il piano per la logistica con Regione, Trenitalia e Apt, quarantuno treni speciali, collegheranno Trieste, Udine, Monfalcone e - da quest’anno - l’area del Pordenonese con il cuore della festa. Inoltre decine di bus navetta faranno la spola tra il centro città e i quattro parcheggi scambiatori individuati dall’organizzazione.
Gusti di Frontiera si conferma come la più importante manifestazione enogastronomica regionale, anche nei numeri che riguardano gli aspetti logistici: quest’anno, grazie all’intervento della Regione FVG e alla collaborazione con Trenitalia, saranno messi a disposizione da venerdì 23 a domenica 25 settembre 116 convogli di cui 41 straordinari, per un totale di 52 mila post offerti, con quindici addetti di Trenitalia specificamente impiegati per l’assistenza alla clientela e nove turni di servizio straordinario per le biglietterie. «L’invito a chi vorrà essere gradito ospite di Gorizia è quello di sfruttare per gli spostamenti i convogli ferroviari - rileva il sindaco Ettore Romoli - per evitare ingorghi e godersi appieno il clima di festa che Gusti di Frontiera è capace di creare». Dopo le richieste dell’anno scorso, la Regione e Trenitalia hanno deciso di inserire dieci nuovi collegamenti da e per Sacile, per favorire l’afflusso dei visitatori provenienti dall’area del Pordenonese. E, contestualmente, saranno attive decine di corse dei bus navetta, allestiti per l’occasione dall’Azienda provinciale trasporti di Gorizia.
 
I treni speciali
Per il servizio saranno utilizzati treni Navetta Media Distanza a sette carrozze da 544 posti, Vivalto (con una capienza di 554 unità) e Caf (300 posti). Il primo treno straordinario partirà venerdì 23 settembre da Trieste alle 19.45, per arrivare a Gorizia alle 20.39, con fermate intermedie a Miramare, Bivio d’Aurisina, Sistiana, Monfalcone, Ronchi e Sagrado; la stessa sera altri due treni straordinari raggiungeranno la stazione di piazzale Martiri della Libertà con partenza da Trieste alle 20.50 e Monfalcone alle 22.00.
Dal versante di Pordenonese il primo treno griffato Gusti partirà alle 19.38 da Sacile e proseguirà passando per Udine alle 20.35 con arrivo a Gorizia alle 21.07.
Tre treni in direzione del capoluogo friulano partiranno la sera stessa direttamente da Gorizia (0.10, 1.15 con destinazione Sacile, e 2.15), mentre all’1.20 e un’ora più tardi lasceranno le banchine della stazione ferroviaria isontina due convogli che giungeranno a Trieste.
Nella giornata di sabato i primi treni partiranno alla volta di Gorizia alle 10.57 da Trieste e 9.32 da Udine con rientri garantiti fino alle ore 2.15 verso Udine e 2.20 verso Trieste.
Domenica il programma prevede i primi treni da Trieste con partenza alle 9.27 e da Udine alle 9.55 con possibilità di rientro fino a mezzanotte. Nel complesso venerdì saranno 31, tra ordinari e straordinari, i treni che convergeranno su Gorizia per Gusti di Frontiera, per un totale di 13.057 posti disponibili; 20.256 passeggeri potranno essere trasportati sui 44 convogli di sabato, mentre le 41 corse di domenica garantiranno un posto a 18.566 visitatori.
Per l’occasione Trenitalia metterà a disposizione 15 addetti che assisteranno i viaggiatori nell’arco del fine settimana, con nove turni di rinforzo per le biglietterie di Gorizia e Monfalcone. Inoltre, sarà garantito un servizio di assistenza Prm (persone a ridotta mobilità). Tra le grandi novità, il biglietto ridotto riservato agli under 26 (con uno sconto del 20 per cento sul prezzo del tagliando) e il biglietto gratuito dedicato agli under 12 accompagnati. Le promozioni sono valide per i viaggi in ambito regionale con arrivo o partenza da Gorizia nelle giornate del 23, 24 e 25 settembre.
 
I bus navetta
 
Un ruolo fondamentale nel piano di mobilità sostenibile pensato dagli organizzatori della manifestazione enogastronomica lo avranno i bus navetta dell’Azienda provinciale trasporti, potenziati rispetto allo scorso anno. Anche in questo caso il servizio scatterà nel pomeriggio del venerdì, quando è previsto il primo picco di visitatori: le navette gireranno a partire dalle 16, anche nella giornata di sabato, mentre la domenica le prime corse sono previste già alle 11 di mattina.
Saranno tre, sostanzialmente, i parcheggi scambiatori, con tre linee studiate dall’Apt: sarà confermata l’area di sosta dell’autoporto Sdag, sperimentata con successo lo scorso anno, dove da venerdì a domenica potranno contare sul servizio shuttle in particolare gli automobilisti provenienti dall’autostrada; come lo scorso anno, grazie alla collaborazione con Autovie Venete, i pannelli a messaggio variabile dell’A34 indicheranno proprio l’area di sosta della Sdag come parcheggio consigliato. Saranno inoltre confermati i parcheggi scambiatori del PalaBigot (via delle Grappate), quartiere fieristico di via della Barca, Sdag e Casa Rossa, mentre la novità riguarda la navetta che condurrà i pendolari in arrivo con il treno dalla stazione al centro della festa. I bus speciali partiranno con una frequenza compresa tra i sette e i quindici minuti.
 
Il punto di maggiore afflusso dei viaggiatori sarà quello di corso Italia. Al fine di evitare errori da parte dei viaggiatori al momento di ritornare ai parcheggi è fondamentale ricordarsi di attendere l’autobus nella stessa fermata presso la quale si è scesi. La fermata di riferimento per il parcheggio del PalaBigot risulta essere quella di corso Italia-lato ex Provincia (non operativa il venerdì), mentre la fermata di riferimento per la Sdag e la stazione ferroviaria risulta quella di corso Italia lato Bar Torino. Comunque i display dei mezzi indicheranno la direzione.
 
Confermata poi la presenza del trenino internazionale, che collegherà con una frequenza di circa 30 minuti il centro di Nova Gorica con l’area dei festeggiamenti, e più precisamente con via del Seminario. Il servizio sarà attivo venerdì dalle 18:00 alle 24:00, sabato dalle 11:00 alle 24:00 e domenica dalle 11:00 alle 22:00.
 
Tutte le informazioni sulla logistica e i trasporti saranno veicolate attraverso i profili social di Gusti di Frontiera (Facebook, Twitter e Instagram), su www.trenitalia.com e su www.aptgorizia.it
L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
banner sistemazioni

 


Realizzazione del Sito: Servizio attività economiche e sviluppo turistico.
e-mail: turismo@comune.gorizia.it