Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Venerdí 28 Aprile 2017
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

Servizi Comunali

Servizi Gestionali

Procedura per l'Installazione delle piattaforme elevatrici per disabili

La messa in esercizio delle piattaforme per disabili è soggetta alle prescrizioni dettate dalla Circolare n. 157296 di data 14 aprile 1997, esplicativa per l'applicazione del D.P.R. n. 459 di data 24 luglio 1996, che disciplina la messa in esercizio di questi impianti attuando le Direttive CEE 89/392, 91/368, 93/44 e 93/68.
 

Definizioni:

Montacarichi
Ai fini della Circolare 14 aprile 1997, n. 157296, per "montacarichi" si intendono gli elevatori per sole cose con le seguenti caratteristiche:

  1. aventi un abitacolo per contenere il carico (cabina o piattaforma o altro contenitore per il carico), non accessibile alle persone;
  2. che servono piani definiti;
  3. aventi corsa maggiore o eguale a 2 m.;
  4. traslanti su guide rigide o, pur non spostandosi lungo guide rigide, traslanti lungo un percorso perfettamente definito nello spazio (per esempio i montacarichi a pantografo);
  5. aventi portata non inferiore a 25 kg oppure idonei a sollevare un carico maggiore di 50 kg;
  6. installati stabilmente.

Piattaforme elevatrici per disabili:
Le indicazioni applicative fornite per gli elevatori per sole cose si applicano, a decorrere dalla entrata in vigore della Circolare 14 aprile 1997, n. 157296, anche alle piattaforme elevatrici per disabili con altezza di caduta superiore a 2 metri.

I punti 3 e 4 della Circolare 14 aprile 1997, n. 157296, disciplinano il rilascio della licenza di impianto e la messa in esercizio delle stesse.

Procedura per ottenere il numero di matricola e la messa in esercizio
Le licenze di impianto e di esercizio sono automaticamente rilasciate a seguito di comunicazione in carta semplice al Sindaco, da parte del proprietario dello stabile dove viene installata la piattaforma elevatrice per disabili.

La comunicazione di cui all’art. 3 della Circolare 14 aprile 1997, n. 157296 deve contenere:

  1. Indirizzo dello stabile ove si intende installare la piattaforma elevatrice per disabili o il montacarichi;
  2. la portata, la corsa, il numero delle fermate
  3. Il nominativo e la ragione sociale della Ditta individuata dal proprietario o da chi per esso per l'installazione della piattaforma elevatrice o del montacarichi

Ricevuta questa comunicazione il comune rilascia automaticamente la licenza impianto e il relativo numero di matricola.

Una volta installata la piattaforma per disabili, la licenza di esercizio si intende automaticamente rilasciata, dopo la marcatura CE del montacarichi ai sensi dell'art.5 del decreto del Presidente della Repubblica 459/1996, previa comunicazione al Sindaco da parte del proprietario dello stabile o della costruzione ove è installato il montacarichi

La comunicazione in carta semplice al Sindaco di cui all'art. 4 della Circolare 14 aprile 1997, n. 157296 deve contenere:

  1. l'indirizzo dello stabile ove è stata installata la piattaforma;
  2. la portata, corsa e numero delle fermate della piattaforma;
  3. la ragione sociale della ditta che ha installato la piattaforma;
  4. la dichiarazione di conformità della ditta costruttrice ai sensi dell'art.2 del D.P.R. n. 459/1996;
  5. l'indicazione della ditta abilitata ai sensi della legge n. 1415/42, cui il proprietario ha affidato la manutenzione della piattaforma o del montacarichi;
  6. accettazione dell'incarico ad effettuare le verifiche periodiche sulla piattaforma o sul montacarichi da parte di un organismo italiano di certificazione autorizzato

 

Documentazione e Modelli