Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Martedí 30 Maggio 2017
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

Servizi Comunali

Sepolture

 

Indice

Inumazione

Le inumazioni sono le sepolture in terra. Possono essere effettuate in un campo comune o in campo in concessione denominato "campo privato".

L'inumazione in campo comune è gratuita ed ha validità di 10 anni. Il servizio funebre provvede gratuitamente a porre su ogni sepoltura una croce in legno con una targhetta indicante le generalità del defunto.

Ogni cimitero cittadino ha la disponibilità di un campo comune.

Nei campi comuni del cimitero centrale di Gorizia (quello di via Trieste) non sussiste l'obbligo di collocare alcun monumento funerario.

Nella nuova area cimiteriale (zona ampliamento) del cimitero centrale invece sono stati creati dei campi a verde ove c'è l'obbligo ad un anno dal seppellimento di collocare sulla sepoltura una lapide rispettando la scelta dei materiali e le dimensioni fissati dal comune con provvedimento dirigenziale del 14.11.1997.

In alternativa al campo comune in presenza di un congiunto da seppellire c'è la possibilità di ottenere la disponibilità di una sepoltura in terra per 20 anni (fossa privata) o 30 anni (fossa marginale).

Esiste la possibilità di ottenere in concessione tombe sia singole che doppie a seconda della disponibilità previo il pagamento della relativa tariffa.

Coloro i quali sono interessati ad ottenere la concessione di una o due fosse private o marginali dovranno presentare domanda in carta resa legale al Comune dovranno avere compiuto 70 anni di età ed essere residenti nel comune di Gorizia.

L'assegnazione avviene per ordine cronologico e progressivo in base alle sepolture disponibili.

Le concessioni alla scadenza del termine di 20 o 30 anni sono rinnovabili e riutilizzabili per altri seppellimenti purchè i resti della salma precedentemente sepolta da almeno 10 anni siano raccolti in una cassetta e posta in ossario annesso o all'interno della tomba.

Torna all'indice

Monumenti funerari

Sulle sepolture private (con concessione a pagamento di durata ventennale) nell'ipotesi sia stata inumata una salma non prima di sei mesi dal seppellimento e comunque non oltre due anni dovrà essere posta in opera una lapide come da Regolamento di Polizia mortuaria.

La sepoltura dovrà essere curata e conservata decorosamente per tutto il periodo della concessione.

Prima della posa della lapide è necessario che il titolare della concessione della fossa presenti una domanda in carta legale con allegati tre disegni del manufatto. All'intervenuto versamento dei prescritti diritti tecnici presso l'ufficio trasporti funebri o cimiteriale sarà inviata l'autorizzazione alla posa della stessa.

Le dimensioni delle lapidi delle fosse decennali o private sono le seguenti: cm. 160 cm. 180 (a seconda dei campi) di lunghezza x cm. 80 di larghezza. Le croci o le statue non dovranno superare l'altezza di cm. 100 mentre la testata dovrà avere uno spessore minimo di cm. 8 e un'altezza di cm. 100.

E' necessaria apposita autorizzazione anche per impiantare arbusti che comunque dovranno essere contenuti entro la larghezza della tomba e non dovranno superare i 2 metri d'altezza.

Torna all'indice

Tumulazione

È la sepoltura in un loculo o tomba di famiglia (con costruzione di nicchie)

La durata della concessione per ogni singolo loculo è di 30 anni (rinnovabili) mentre per la tomba è di 99 anni anche rinnovabili.

La concessione dei loculi è ammessa per la tumulazione di una salma o a persone viventi che abbiano compiuto 70 anni d'età.

Le assegnazioni avvengono per ordine progressivo e cronologico in base alla data di presentazione della domanda.

La concessione del loculo non è cedibile ad altri familiari. L'uso è permesso solamente al richiedente della concessione stessa.

Esiste la possibilità di poter disporre di un loculo-deposito a carattere provvisorio per un periodo limitato di un anno prorogabile di un ulteriore anno per la tumulazione di salme che dovranno essere successivamente trasferite in sepoltura non ancora edificata.

Torna all'indice

Cremazione

Coloro i quali decidono in vita di scegliere la cremazione devono esprimere la propria volontà nel testamento o con l'iscrizione ad una della tante associazioni che hanno come fine statutario la cremazione degli associati o affidare la propria volontà al coniuge o al parente più prossimo. In quest'ultimo caso il parente o il congiunto dovrà presentare una dichiarazione autografa in base al D.P.R. 28/12/2000 n.445.

L'eventuale autorizzazione alla dispersione delle ceneri potrà essere rilasciata solo dopo l'entrata in vigore del regolamento previsto in attuazione della n. 130 del 30 marzo 2001.

Il comune di Gorizia è attualmente sprovvisto di impianto di cremazione. Pertanto le cremazioni sono effettuate negli impianti del comune di Udine o in alternativa in quello di Trieste.

Torna all'indice

Esumazione ordinaria

E' l'intervento eseguito sulle sepolture in campo comune decorso il termine di almeno 10 anni dalla sepoltura con la finalità della raccolta dei resti mortali della persona sepolta per essere collocati in un loculo ossario o nella sepoltura di famiglia.

Le esumazioni dei campi comuni vengono normalmente pianificate con largo anticipo e il relativo avviso viene apposto sui portoni d'entrata del cimitero e sul campo stesso nonché all'albo pretorio del Comune.

Se la salma esumata non è completamente mineralizzata (cioè ridotta in resti ossei) la stessa viene reinumata nella stessa fossa per un ulteriore periodo di almeno 5 anni.

Con circolare numero 10 del 31.7.1993 il Ministero della sanità ha previsto la possibilità di poter procedere alla cremazione delle salme ancora non completamente mineralizzate.

Torna all'indice

Esumazione straordinaria

Le salme già inumate in una sepoltura o tumulate in un loculo o tomba possono essere esumate o estumulate straordinariamente previa domanda da presentare al Comune per essere trasferite in altra sepoltura.

In questo caso l' autorizzazione viene rilasciata dall'Azienda per i servizi sanitari.

Il trasferimento della salma (che è soggetto a pagamento) deve essere effettuato alla presenza dell'ufficiale sanitario il quale concede il trasferimento in questione soltanto dopo aver preso visione dello stato del feretro.

Torna all'indice

Rinnovo delle Concessioni

Le tariffe sono determinate dalla Giunta Municipale, per informazioni si prega di contattare l'ufficio.

Il rinnovo è accordato alla scadenza della concessione.

Annualmente, abitualmente nel periodo della commemorazione dei defunti, viene pubblicato all'albo pretorio del Comune e all'albo del cimitero l'elenco delle sepolture in scadenza.

Torna all'indice


Regolamenti

Di seguito la lista dei regolamenti e dei documenti di rilevanza.

Regolamento di Polizia Mortuaria

Regolamenti, informazioni servizi funebri

(file application/pdf - 104.03 KB)

Documentazione e Modelli


Modello domanda fossa
(file application/pdf - 73.59 KB)

Modello di domanda lapide
(file application/pdf - 19.61 KB)