Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Venerdí 18 Agosto 2017
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

News ed Eventi

Presentazione libro di Sibilla Pinocchio "La rilegatrice di abiti"

05 Maggio 2017

Hic Caffè - Via Don Bosco, 165 - ore 18.30

Questo libro di Sibilla Pinocchio - presentato dal Club per l'UNESCO di Gorizia in collaborazione con l'Associazione "Amici dell'Arte Felice" e Hic Caffè Letterario - può essere letto come la metafora dell’arte tipicamente femminile della tessitura.

Il tessuto è puro artificio cioè arte, cultura, mente. Dopo avere inventato il telaio, l’uomo interpreterà il cosmo come una stoffa e proverà ad indovinare chi ne sia la Tessitrice.

Gli uomini, ma soprattutto le donne, si comportano ancora spontaneamente o naturalmente come dei fili: formano tra loro quelle reti o gerarchie che chiamiamo tessuto sociale o culturale. Singolarmente, ogni filo non è altro che un conduttore che porta qualcosa da un capo all’altro di se stesso, ma quando i fili si intrecciano formano qualcosa che prima non c’era: una realtà diversa.

Il dipanarsi della vicenda del romanzo è, per l’appunto, simile alla struttura di un arazzo che, attraverso la storia delle protagoniste, disegna archetipi e simboli dell’esistenza femminile. Di generazione in generazione, di donna in donna, l’ordito e la trama dei destini di Rita, Lucilla e Samuela, intersecandosi, formano i quadri di un unico disegno che racconta di coraggio, determinazione, libertà e indipendenza.

Lo stile dell’autrice è quello tipico dei cantastorie, quei narratori di un tempo che nelle sere d’estate, alla sola luce delle stelle, parlavano di storie antiche dove si mescolavano fatti, leggende, ricordi, fantasmi, voci vere o forse inventate, tramandate attraverso la notte dei tempi. Lo stile è nuovo, accattivante, vulcanico.