Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Mercoledí 23 Agosto 2017
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

News ed Eventi

MOSTRA NEL CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA

Dal 18 Aprile 2017 al 30 Aprile 2017

Palazzo Municipale, Piazza Municipio 1

In occasione del centenario della Grande Guerra 1914-1918, l’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore ricorda e celebra, con una mostra didattica, i tragici e gloriosi avvenimenti che la caratterizzarono.
A documentare i fatti, per lo straordinario valore storico ed artistico delle immagini, sono oltre 162 delle 440 tavole illustrate realizzate da Achille Beltrame, con incredibile vigore realistico, per la “Domenica del Corriere” il settimanale di gran lunga più diffuso dell’epoca, durante i cinque anni di guerra. Le tavole sono state scelte tra quelle che meglio caratterizzano i più significativi aspetti del conflitto, con particolare riguardo al fronte italiano. I testi e le immagini documentano lo spirito di sacrificio, il valore e l’amor patrio dimostrati dal popolo italiano in quel periodo della sua storia, nel quale si realizzò e cementò effettivamente l’Unità d’Italia.
La mostra vuole onorare soprattutto chi cadde, senza venir meno al doveroso rispetto per chi combatté dall’altra parte.
Non c’è famiglia d’Italia che non ha avuto un parente più o meno prossimo che non abbia partecipato a questa guerra, e molte di queste famiglie hanno avuto dei caduti. Molti sicuramente caddero senza una precisa cognizione di quel sacrificio, ma molti furono ispirati da nobili ideali della Patria.
Il racconto storico, è presentato in 34 grandi pannelli: un primo pannello inquadra e spiega il perché della mostra, presenta l’Istituto nazionale della Guardia d’Onore e l’opera di Achille Beltrame. Ogni anno di guerra è poi descritto in 5 e 6 pannelli dei quali il primo riporta una cronologia essenziale dei fatti, un sommario degli avvenimenti dell’anno sui fronti d’Europa ed altre notizie. Su ciascun pannello sono riprodotte mediamente 6 tavole della Domenica del Corriere, le stesse che le famiglie vedevano nelle loro case, nelle descrizioni e modi di comunicare del tempo, sicuramente diversi da quelli dei giorni nostri.