Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Mercoledí 19 Settembre 2018
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

News ed Eventi

Mostra alla LEG - “Raoul Cenisi, il futurista con uno sguardo all'espressionismo e la Dalmazia nel cuore”

Dal 04 Maggio 2018 al 03 Giugno 2018

LEG Antiqua - Corso Verdi, 73

4 maggio ► 3 giugno 2018

Inaugurazione: Venerdì 4 Maggio 2018 - ore 18.00

La mostra è un viaggio completo che spazia sull’intera produzione del poliedrico artista, attraverso l’esposizione di una settantina tra le più significative opere di Cenisi, a tecnica mista, alcune delle quale mai presentate al pubblico. Partendo dai primissimi passi, che Cenisi  mosse nell’ambito del futurismo, si passa poi dalle opere più direttamente ispirate agli orrori e alle sofferenze del periodo bellico, a quelle più serene, ambientate sul litorale della Dalmazia.

Tra le opere in esposizione alla Leg Antiqua si può ammirare anche una veduta della Fiera di Sant’Andrea, una piccola preziosa rarità, tra le poche composizioni artistiche che l’autore scelse di ambientare a Gorizia, e una caricatura avente per soggetto Raoul Cenisi che fu creata dalla geniale mano di Tullio Crali.

L’esposizione sarà visitabile fino al 3 giugno, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, con aperture prolungate in occasione di “ÉStoria”.

Nato nel 1912 a Sebenico, in Croazia, Raoul Cenisi si trasferì a Gorizia nel 1924. Dopo la laurea in giurisprudenza iniziò a dipingere, con uno stile che, in un primo tempo, si caratterizzò per la matrice espressionista. Agli inizi degli anni Trenta entrò in contatto con Tullio Crali e sulla prestigiosa rivista "Futurismo" venne indicato, assieme ad Altieri, Selvi, Pocarini e Cernaz, come uno degli esponenti futuristi di Gorizia. Le opere esposte alla Mostra giuliana d'arte, nel 1932, risentiranno ancora del clima espressionista, che appare però superato già dalle opere presentate a Roma, nell'anno successivo, alla Prima mostra nazionale d'arte futurista. Nel dicembre dello stesso anno, espose alla Sindacale goriziana di belle arti insieme a Crali. L'attività espositiva successiva fu intensa: tra gli altri impegni ricordiamo che fu tra i componenti della sezione futurista della terza Mostra universitaria d'arte Guf a Trieste, fu presente alla prima Mostra d'arte d'avanguardia a Lonigo e alla seconda e alla terza Mostra d'arte collettiva Guf di Gorizia. Nel 1938 decorò, assieme a Crali, il padiglione dell'Unione provinciale fascista agricoltori di Gorizia. Con Crali e Marinetti, Cenisi sarà autore del volume Aeromusiche d'alfabeto in libertà, redatto a mano in due soli esemplari. Ha esposto in numerose rassegne regionali e nazionali. Nel dopoguerra, intrapresa la carriera di magistrato, Cenisi coltivò soprattutto il disegno. Si spense a Gorizia il 19 gennaio 1991.

Organizzato da:
Libreria Leg