Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Giovedí 1 Ottobre 2020
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

Servizi Comunali

Illeciti amministrativi

L'illecito amministrativo è una violazione a norme di legge, regolamenti e ordinanze sindacali.
Quando è possibile, la violazione viene contestata immediatamente al trasgressore e verbalizzata.
In alcuni casi, previsti dalla normativa vigente, la contestazione immediata non è possibile (per esempio se il trasgressore è assente al momento della constatazione); in questo caso il Verbale di Accertamento (impropriamente chiamato "contravvenzione") verrà notificato successivamente al trasgressore, se noto, o all'obbligato in solido (proprietario) presso la sua residenza o, in caso di persona giuridica, presso la sua sede legale.
Nel comune caso di veicoli posti in sosta in violazione al Nuovo Codice della Strada gli agenti di Polizia Locale (e gli ausiliari del traffico) hanno la facoltà (e la cortesia) di apporre al parabrezza del veicolo stesso un Avviso di Constatata Infrazione per consentire al trasgressore e/o al proprietario il pagamento della sanzione prevista. In caso di pagamento entro 5gg la sanzione sarà ridotta del 30%.

Avviso di Constatata Infrazione

L'Avviso di Constatata Infrazione è un atto di cortesia che permette al trasgressore di pagare la sanzione senza ulteriori spese procedurali e postali che gravano, invece, sul Verbale di Accertamento.
Sull'Avviso troviamo:

* questi sono i dati essenziali per il pagamento con Conto Corrente Postale o bonifico bancario.

Verbale di Accertamento

Il Verbale di Accertamento può essere redatto:

La notifica

In caso di contestazione immediata, come già detto, il verbale viene notificato subito al trasgressore e, se presente, all'obbligato in solido.
In caso di assenza di entrambi il verbale verrà notificato entro 90 giorni dalla data della violazione se questa riguarda il Codice della Strada - vedi art. 201 del Nuovo Codice della Strada D.Lgs. 285/92 -, entro 90 giorni per violazioni di leggi, regolamenti e ordinanze sull'ambiente, edilizia, commercio - vedi art. 6 della L. 689/81 - ed entro 360 giorni, sia per il Codice della Strada sia per le altre leggi, se il trasgressore o il solidale sono residenti all'estero.
Se il verbale viene notificato con raccomandata, in caso di assenza dell'interessato, l'addetto al servizio postale lascerà un avviso nella cassetta della posta con il quale si comunica che la raccomandata rimarrà presso l'ufficio postale, indicato dall'avviso stesso, un ulteriore periodo di tempo. Alla prima raccomandata farà seguito una seconda con un ulteriore invito al ritiro. Trascorsi 10 giorni di giacenza della seconda raccomandata la notifica si intende regolarmente compiuta. La data di notifica coincide con la data di spedizione della seconda raccomandata.
Il trasgressore o il solidale hanno 60 giorni (non due mesi!) di tempo dalla data della notifica per il pagamento o per opporre ricorso. Se il pagamento viene effettuato entro 5gg dalla notifica la sanzione sarà ridotta del 30%. Rimarranno invariate le spese postali e procedurali.

Modalità di Pagamento dal 1 marzo 2020

Il pagamento, sia di un Avviso di Constata Infrazione che di un Verbale di Accertamento può essere effettuato indicando sempre nella causale numero di bolletta, la data e la targa del veicolo:

Si raccomanda di prestare particolare attenzione sull'importo esatto da corrispondere, in quanto eventuali pagamenti parziali (in misura inferiore rispetto a quella dovuta) non comportano l'estinzione dell'illecito.

Nel pagamento con conto corrente postale o bonifico bancario fare attenzione a specificare chiaramente:

Attenzione!

Per i veicoli immatricolati all’estero, anche se condotti da cittadini italiani con patente italiana, "il trasgressore è ammesso ad effettuare immediatamente, nelle mani dell'agente accertatore, il pagamento in misura ridotta previsto dall'art. 202 (del Codice della Strada n.d.t.). (omissis...) Qualora il trasgressore non si avvalga, per qualsiasi motivo, della facoltà prevista (omissis...) egli deve versare all'agente accertatore, a titolo di cauzione, una somma pari alla metà del massimo della sanzione pecuniaria prevista per la violazione (omissis...) In mancanza di versamento della cauzione (di cui sopra n.d.t.) (omissis...) viene disposto il fermo amministrativo del veicolo fino a quando non sia stato adempiuto al predetto onere (di cui sopra n.d.t.) (omissis...) e comunque per un periodo non superiore a sessanta giorni" (art. 207 del CdS)

NORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA E PROTEZIONE DEI DATI (PRIVACY) 

Si informano i gentili utenti che il Comando di Polizia Locale del Comune di Gorizia tratta i dati connessi all’accertamento degli illeciti amministrativi in conformità ai fini istituzionali e normativi vigenti. I dati personali vengono attinti dagli archivi nazionali dei veicoli o direttamente presso l’interessato nel rispetto del Reg. U.E./2016; il trattamento avviene per finalità connesse alla notificazione degli atti concernenti illeciti amministrativi ed alla definizione dei relativi procedimenti.
Nell’ambito del conseguimento degli scopi istituzionali i dati possono essere trasmessi in forma telematica, esclusivamente per il processo di stampa e postalizzazione ovvero di notifica via PEC ai sensi del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito con legge 98/2013 e dal D.M. 18 dicembre 2017, dal Comando di Polizia Locale alla società Maggioli S.p.A. via del Carpino n. 8, 47822 Santarcangelo di Romagna (RN). In relazione ai predetti trattamenti gli utenti potranno esercitare i diritti di cui all’art. 12 del Reg. U.E./2016.

DOWNLOAD ALLEGATI

Modello ricorso CDS.pdf
(file application/pdf - 43.82 KB)