Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Sabato 30 Maggio 2020
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

Servizi Comunali

Servizi per l'edilizia privata

AVVISO EMERGENZA COVID-19

Ferme restando le diverse discipline autorizzative e le relative scadenze, i titoli abilitativi nonché gli altri atti abilitativi edilizi, comunque denominati, di cui alla legge regionale 11 novembre 2009, n. 19 (Codice regionale dell'edilizia), in corso di efficacia nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e fino alla cessazione dichiarata dell'emergenza da COVID-19, conservano automaticamente la loro efficacia per ulteriori sei mesi rispetto alle scadenze ordinarie, senza necessità di alcun adempimento, comunicazione o richiesta da parte dei soggetti interessati.
 
Titolare di Posizione Organizzativa e Responsabile del Procedimento
 
arch. Marco MARMOTTI
tel. 0481 383
e-mail marco.marmotti@comune.gorizia.it 
 
Istruttori tecnici
 
geom. Ennio ANTONELLO
tel. 0481
e-mail ennio.antonello@comune.gorizia.it 
 
geom. Gianfranco COCIANNI
tel. 0481 383313
e-mail gianfranco.cocianni@comune.gorizia.it 
 
geom. Rossella FRAZZICA
tel. 0481 383322
e-mail rossella.frazzica@comune.gorizia.it 
 
geom. Fabio MARUSSIG
tel. 0481 383425
e-mail fabio.marussig@comune.gorizia.it 
 
geom. Graziana SCOMPARIN
tel. 0481 383256
e-mail graziana.scomparin@comune.gorizia.it 
 
arch. Elisa TURCO
tel. 0481 383282
e-mail elisa.turco@comune.gorizia.it 
 
Istruttori amministrativi
Andrea CARNELLI
tel. 0481-383233
 
Nadia MAREGA
Tel. 0481 383263
 
Silvia SCIALANDRONE
Tel. 0481 383441
 
Giuseppe GIANNINI
 

Lo Sportello unico dell'Edilizia è un ufficio ideato allo scopo di:

 

Presso lo Sportello unico dell'Edilizia è possibile: 

 

Permesso di Costruire o S.C.I.A. in alternativa al Permesso di Costruire

Sono realizzabili mediante richiesta di Permesso di Costruire le opere di rilevanza urbanistica quali nuove costruzioni, ampliamenti di edifici esistenti e ristrutturazioni, ovvero, nei casi previsti, mediante presentazione della S.C.I.A. in alternativa.

Il proprietario, o altro soggetto avente titolo, deve richiedere il rilascio del Permesso di Costruire ovvero presentare la S.C.I.A.  in alternativa al P.d.C., compilando il modello predisposto dagli uffici, completo di tutta la documentazione prevista.

E' comunque salva la possibilità dell’interessato di chiedere il rilascio del P.d.C. per la realizzazione degli interventi realizzabili in S.C.I.A.  

 

Segnalazione Certificata di Inizio Attività - S.C.I.A.

Sono realizzabili mediante segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.) gli interventi non assoggettati a permesso di costruire, né riconducibili ad attività edilizia libera, che siano conformi alle previsioni degli strumenti urbanistici, al Regolamento edilizio e alle altre norme aventi incidenza sull’attività edilizia di cui all’art. 17 della L.R. 11.11.2009 n. 19 e s.m.i.

Il proprietario, o altro soggetto avente titolo, deve presentare segnalazione certificata di inizio attività, compilando il modello predisposto dagli uffici, completo di tutta la documentazione prevista.

L'attività oggetto della segnalazione può essere iniziata dalla data della presentazione della segnalazione all'amministrazione competente ovvero dalla data di ricezione da parte dell'amministrazione in caso di presentazione a mezzo posta (art. 26, comma 2, della L.R. 19/2009 e s.m.i.).
 

Attività edilizia libera

Rientrano in Attività edilizia libera le opere minori che non necessitano di preventivo controllo tecnico-amministrativo.
Dovrà comunque essere comunicato al Comune,  compilando il modello predisposto dagli uffici, l’inizio dei lavori solamente per la realizzazione degli interventi di cui all’art. 16, comma 1, lett. d), e), i), della L.R. 19/2009 e s.m.i.. 

 

Attività edilizia libera ASSEVERATA

Rientrano in Attività edilizia libera asseverata le opere di cui all'art. 16 bis della L.R. 19/2009 e s.m.i. Dovrà essere comunicato al comune,  compilando il modello predisposto dagli uffici, l’inizio dei lavori unitamente ad una relazione tecnica asseverata da un tecnico abilitato, elaborati grafici esplicativi a firma di un tecnico abilitato e dall'indicazione dell'impresa alla quale si intende affidare la realizzazione dei lavori, ad esclusione dei casi di esecuzione diretta previsti dal comma 7 del medesimo articolo.

 

Autorizzazione temporanea

Per interventi in contrasto con gli strumenti urbanistici comunali, qualora destinati al soddisfacimento di documentate esigenze di carattere improrogabile e transitorio, non altrimenti realizzabili, potrà essere richiesta autorizzazione temporanea compilando il modello predisposto dagli uffici, completo di tutta la documentazione prevista.

 

Autorizzazione telefonia mobile – Art. 53 della L.R. 23.02.2007 n. 5

Per l’installazione e la modifica di tutte le infrastrutture per telefonia mobile, i ponti radio e gli impianti gap-filler deve essere presentata richiesta di autorizzazione, compilando il modello predisposto dagli uffici, completa di tutta la documentazione prevista.
 

Autorizzazione elettrodotti - Art. 21 della L.R. 27.11.2006 n. 24

Per la costruzione e l'esercizio di elettrodotti deve essere presentata richiesta di autorizzazione, compilando il modello predisposto dagli uffici, completa di tutta la documentazione prevista.

 

Segnalazione certificata di agibilità

Per tutti gli immobili assoggettati ad interventi per i quali è stata rilasciata la Concessione edilizia, il Permesso di Costruire o l'Autorizzazione edilizia, entro 30 giorni dalla fine dei lavori, deve essere presentata la Segnalazione certificata di agibilità completa con tutta la documentazione prevista.

 

Certificato di Collaudo finale

Per gli immobili assoggettati ad interventi per i quali è stata presentata D.I.A. o S.C.I.A., alla fine dei lavori, deve essere presentato il certificato di collaudo finale rilasciato dal progettista o da un tecnico incaricato unitamente a tutta la documentazione prevista.

 

Dichiarazioni di inagibilità

Per gli immobili che abbiano problemi di natura strutturale tali da compromettere la staticità  e la sicurezza, inconvenienti di natura igienico-sanitaria accertati dall'A.S.S., potrà essere richiesta la dichiarazione di inagibilità compilando il modello predisposto dagli uffici completo di tutta la documentazione prevista.