Menù veloce: Ricerca nel sito. Menu di navigazione. Vai al contenuto.

Stemma del Comune di Gorizia
Giovedí 23 Maggio 2019
testo con carattere normaletesto con carattere mediotesto con carattere grande

News ed Eventi

RockHistory è RageRock - Quando il rock diventa protesta

18 Maggio 2019

Palazzo de Grazia, via Oberdan 15 - ore 20.45
Ingresso Libero.

RockHistory, la conferenza sul rock e sulla storia più seguita in Italia, ritorna a Gorizia in una versione del tutto nuova.
Il progetto, realizzato da ArteMusica di Monfalcone con Fondazione Carigo Regione Friuli Venezia Giulia e Comune di Gorizia, ha alle spalle centinaia di incontri e decine di migliaia di persone coinvolte, ha dato il via alla nota trasmissione radiofonica su RaiRadio1FVG RockRevolution ed è diventato un punto di riferimento per appassionati di musica e di storia in regione e nel nord Italia.
I mutamenti internazionali sociali e culturali della seconda metà del 900, raccontati da Gabriele Medeot, autore del progetto e dell’omonimo libro edito da Tsunami, intersecano aneddoti con i fatti, miti con la realtà. Video copertine e racconti sono il cuore di ogni incontro, definito dai media una vera esperienza culturale. In FVG sono 350 gli appuntamenti realizzati nelle location più diverse e a volte alternative, quarantamila le persone coinvolte. Gli argomenti sono tanti e la musica che li ha raccontati nel corso della storia è la più diversa.
A Gorizia RockHistory si presenterà in una versione alternativa e nuova. Non il percorso già seguito da migliaia di spettatori ma un nuovo sentiero, quello sempre attuale che percorre i campi di battaglia, i terreni di scontro e di rivoluzione. Il Rock più duro ed esplicito, quello di protesta, il RageRock.
L'attenzione si punta sull'osservare e ascoltare come è mutata la comunicazione musicale legata al dissenso politico e sociale. Dai testi taglienti di Dylan e la sua chitarra acustica alla forza musicale dei System Of A Down, dai messaggi pacifisti dei Beatles alla dichiarata provocazione dei Green Day, un viaggio in perfetto stile RockHistory che ci condurrà attraverso il cambiamento, per sottolineare come la musica continui ad essere uno dei più potenti veicoli comunicativi, tra i più rivoluzionari e a volte aggressivi, mettendo in chiara evidenza come la Musica non scada mai nella violenza fisica, perché la musica, come dicevano gli AcDc, è TNT, è dinamite.
La musica usa le canzoni come armi bianche e le parole come proiettili. E si sa, le parole non uccidono nessuno, ma certamente possono ferire più di qualcuno.